Previsioni Meteo
Home

EXPO 2015

 

Nutrire il Pianeta  Energia per la vita

*****

 

****

 

 

CAMPAGNA DELLA REGIONE LOMBARDIA

Anoplophora chinensis

Allarme per il tarlo asiatico
«Sta rovinando le piante in città»

«È vorace e in grado di attaccare piante sanissime»

Il tarlo asiatico è entrato in letargo, non chi lotta per contrastarlo.

Un appello alla popolazione, perché segnali la presenza dei fori lasciati sulle piante dal vorace coleottero, visibili soprattutto ora che gli alberi si presentano spogli.

La Regione ha messo a disposizione un numero verde per le segnalazioni (800.318.318) e una email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Anderloni dice ancora che «al Bosco in città stiamo sperimentando un metodo di lotta attraverso il monitoraggio di tutte le specie sensibili all'attacco del tarlo e trattiamo solo queste piante con prodotti a basso impatto ambientale». Mentre al Dispa hanno scoperto un metodo di lotta biologica: «Utilizziamo una piccola vespa che si nutre delle uova del tarlo asiatico - conclude il professor Colombo -. Questa vespetta depone le sue uova all'interno dell'uovo del tarlo e lo annienta. Abbiamo studiato il modo di parassitizzare le uova dei tarli, allevato e distribuito con unità di ricerca franco americane queste piccole vespe. Nel caso di invasioni biologiche, la lotta biologica integrata ha dimostrato di avere la migliore efficacia».

 

 
Login



Partner
Banner